Breaking News
Home » Area Docenti » QUARTA MOBILITA’ ERASMUS PLUS (4-9 NOVEMBRE 2019) PRESSO I.C. “PASCOLI-FORGIONE”

QUARTA MOBILITA’ ERASMUS PLUS (4-9 NOVEMBRE 2019) PRESSO I.C. “PASCOLI-FORGIONE”

“Similarities, Attitudes, Motivation and Emotions – The S.A.M.E. Project”

L’I.C. “Pascoli-Forgione” ha ospitato dal 4 al 9 novembre 2019  le cinque delegazioni di Regno Unito, Turchia, Romania, Bulgaria e Portogallo nell’ambito del Progetto Erasmus Plus KA229 “Similarities, Attitudes, Motivation and Emotions – The S.A.M.E. Project”.

Il progetto nell’Istituto ha avuto inizio il primo giorno con la calorosa accoglienza delle delegazioni al suono degli inni nazionali e dei benvenuti in inglese rivolti da parte di tutta la comunità scolastica rappresentata dalla Dirigente scolastica dott.ssa Maria Fiore.

Presenti alla cerimonia anche il dott. Antonio Cafaro, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di San Giovanni Rotondo,  la prof.ssa Rosa Di Maggio, esperta di storia e cultura locale, i Dirigenti Scolastici degli altri Istituti.

Sono stati quattro giorni di intense attività che hanno visto il pieno coinvolgimento di docenti, di alunni, di genitori e nonni dei tre ordini di scuola, impegnati in diverse attività che hanno creato occasioni di apprendimento attivo e partecipato.

Momenti salienti sono stati il tour nel centro storico del paese condotto dagli alunni delle Classi Terze della Scuola Secondaria e dall’esperta, la professoressa Rosa Di Maggio, la degustazione dei prodotti tipici del territorio e la realizzazione dei dolci della tradizione, gestite dalle docenti della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria con la preziosa collaborazione dei genitori, le attività relative al mondo della Scienza, quali la visita all’Istituto di Medicina Rigenerativa – Isbremit di San Giovanni Rotondo e la realizzazione del laboratorio sul benessere a tavola “Mani in pasta”, realizzato dai docenti, dagli alunni, dai genitori e dai nonni della Scuola Secondaria.

A tutto ciò si sono aggiunte le diverse escursioni sul territorio, le attività musicali e di ballo dell’Orchestra e del Gruppo Folk della scuola “Li Zampitt” che magistralmente hanno evidenziato l’importanza delle nostre tradizioni musicali e folcloristiche, mescolando i nostri ritmi a quelli dei paesi partner.

L’entusiasmo dei ragazzi, dei docenti, dei genitori e dei nonni coinvolti ha sicuramente soddisfatto una delle priorità del progetto, quella di favorire un’inclusione attiva, di estendere la cooperazione per sviluppare una maggiore consapevolezza dell’Europa e nello stesso tempo raccogliere varie esperienze di insegnamento per il coinvolgimento di tutta la comunità scolastica.

Controlla anche

USCITA ANTICIPATA PER ASSEMBLEA SINDACALE

Cliccando sul link sottostante è possibile visualizzare o scaricare la circolare n.53 relativa all’uscita anticipata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi